soluzioni creative turismo

SOLUZIONI CREATIVE PER VIAGGIATORI INDECISI

Dopo oltre due anni di pandemia sembra che il mondo si stia riaprendo gradualmente al turismo. E se prima l’ostacolo erano le limitazioni imposte ai viaggi dai regolamenti internazionali o dai singoli paesi, oggi lo scoglio più insidioso da aggirare sono i viaggiatori stessi. Viaggiatori che, trascorso un lungo periodo lontani dagli aerei, hanno disimparato a spostarsi verso mete sconosciute o sono restii a farlo.

Il compito per gli operatori turistici è quindi sempre più complesso. Da un lato la situazione impone di ripensare alle proposte di viaggio alla luce dei recenti cambiamenti, dall’altro di convincere le persone a muoversi da casa.

La promessa di sicurezza e tranquillità sono alla base degli attuali rapporti tra professionisti e turisti, ma questo a volte non è sufficiente a trasformare un desiderio in un viaggio concreto. Ecco perché è più che mai fondamentale pensare a soluzioni creative per stimolare i viaggiatori indecisi a partire.

E anche la comunicazione, che gioca un ruolo di primaria importanza nella promozione delle destinazioni e dei pacchetti viaggio, deve più che mai tener conto delle trasformazioni di scenario e superarne i limiti con fantasia e originalità.

VIAGGIARE, OGGI

Vi ricordate quando, per scegliere la meta per le vacanze, era sufficiente puntare il dito sul mappamondo e lasciarsi ispirare? Questo ora non basta più. Le regole per viaggiare sono sempre più complesse, e i viaggiatori sempre più esigenti.

L’operatore turistico, come agenzie viaggi e tour operator, necessita di una strategia ben studiata per coinvolgere il suo pubblico e portarlo a concludere l’acquisto del servizio. Per farlo, è fondamentale strutturare una strategia di comunicazione mirata e mai banale.

Per convincere il viaggiatore a partire, infatti, è essenziale prima di tutto attirare la sua attenzione con messaggi efficaci. Efficaci, ossia di reale interesse per il target. Che cosa ha a cuore il mio pubblico? Quali sono i suoi desideri? E le sue paure? Queste sono le domande di partenza a cui è necessario rispondere.

E per rispondere è importante tenere a mente tre elementi fondamentali: rassicurare, coinvolgere e stimolare. Tre fattori da cui non può prescindere nessun tipo di comunicazione che ambisca, nel 2022, ad attrarre nuovi viaggiatori.

EFFICACI E ORIGINALI

  • RASSICURARE. Parola d’ordine: fiducia. Agenzie viaggi e tour operator devono comunicare solidità e affidabilità. In un periodo storico di insicurezze come quello attuale, è decisivo strutturare un sistema solido che offra certezze al viaggiatore. Il risultato? Una persona senza preoccupazioni è più incline a partire.

La proposta: offrire al potenziale viaggiatore una presentazione dell’azienda che illustri la sua storia, la sua filosofia, i suoi obiettivi. La conoscenza porta fiducia, e se si entra in empatia con il proprio pubblico diventa più semplice proporgli un servizio.

  • COINVOLGERE. Il viaggiatore deve diventare co-creatore del suo viaggio. L’organizzazione non proviene più dall’alto, ma si lavora fianco a fianco all’ideazione dell’itinerario. Tra operatori turistici e viaggiatori, quindi, si instaura un rapporto relazionale, piuttosto che transazionale.

La proposta: coinvolgere l’interlocutore nella composizione della proposta di viaggio mediante un questionario da sottoporre come primo contatto, con l’obiettivo di definire un “identikit” del viaggiatore e conoscere le sue esigenze e i suoi desideri per proporre soluzioni su misura.

  • STIMOLARE. Una volta ottenuta la fiducia e coinvolto l’interlocutore che diventa parte attiva nella realizzazione della proposta di viaggio, non resta che incoraggiarlo a partire. In che modo? Rendendo la destinazione appetibile, facendogli conoscere in anteprima che cosa incontrerà una volta sul luogo, stimolando la sua curiosità.

La proposta: fornire contenuti che invoglino a partire e facciano conoscere la destinazione ancora prima di salire sull’aereo, ad esempio realizzando delle brevi guide sui Paesi che forniscano non solo le indicazioni pratiche, ma che emozionino il lettore (racconti di viaggio, note sulla cultura, consigli di film e libri da vedere prima di partire, ecc.).

Una di queste soluzioni o un mix di esse può portare valore all’operato dei professionisti del settore turistico e convertire in maggiori vendite.

NON SAI DA DOVE INIZIARE? CONTATTAMI, TI SUPPORTERÒ NELLA DEFINIZIONE DELLA STRATEGIA E NELLA REALIZZAZIONE DEI CONTENUTI PIÙ IN LINEA CON I TUOI OBIETTIVI.

Condividi:

Ti potrebbe anche interessare

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.